ABADIA DE FONTGOMBAULT





  

Arquivo do blog

segunda-feira, 26 de junho de 2017

IL "VOTO MARIANO" DI CONSACRAZIONE ALL'IMMACOLATA Padre Stefano M Manelli, FI


Iniziamo da una spiegazione minima dei termini.
Nel titolo della relazione sono presenti quattro elementi particolari, ossia:
  • un voto caratterizzato dal suo essere mariano;
  • una consacrazione specificata dalla persona di Maria in quanto Immacolata.
I quattro elementi sono interdipendenti e si armonizzano fra di loro in modo tale che si può ben parlare di Consacrazione all'Immacolata nella forma specifica del Voto mariano. Ciò significa che si può avere la Consacrazione all'Immacolata anche in altre forme che non siano quella specifica del Voto mariano.
Di fatto, semplificando, la realtà della vita di unione o vita di amore fra l'anima cristiana e Maria Santissima, si configura diversamente in tre stadi di crescita graduale e organica, ossia:
  1. lo stadio della devozione all'Immacolata;
  2. lo stadio della consacrazione all'Immacolata;
  3. lo stadio della identificazione all'Immacolata.
Questi sono i tre passaggi concatenati e interdipendenti della crescita o maturazione nella vita di unione e di amore fra l'anima cristiana e Maria Santissima, l'Immacolata: vita di unione e di amore che si radica nella Maternità da parte di Maria, e nella filiazione da parte dell'anima, in forza del santo Battesimo[1].

In forma ordinaria e comune, la presenza della Madonna nella vita del cristiano è quella che si esprime come devozione mariana. In forma particolare, poi, è quella della Consacrazione mariana. Nella forma più alta e completa, infine, è quella della consacrazione che mira e porta alla identificazione all'Immacolata, sigillata da un Voto speciale di consacrazione, che esprime l'eccellenza dell'appartenenza più radicale e totale alla Madonna.leggere...

Padre Stefano Maria Manelli, La “Presenza” dell’Immacolata nella vita spirituale

Accogliamo la Madonna dentro di noi

Madonna e Gesù

di Isidoro d’Anna

La fede ci dice che non siamo mai soli, perché se osserviamo i Comandamenti, Dio e la nostra Madre sono in noi.
Che Dio vive nel cristiano fedele, lo dice il Signore Gesù stesso nel Vangelo secondo Giovanni (14, 23): «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui».
E ancora, con toni più profondamente mistici, nell’Apocalisse di Giovanni (3, 20): «Ecco, sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me».
Esiste solo un’altra persona che può essere presente in chi vive in grazia di Dio. Questa persona è Maria Santissima, Madre di Dio e dei cristiani.
Vediamo allora di rispondere ad alcune domande: com’è possibile che la Madonna sia presente nel cristiano fedele? Com’è questa presenza della Madonna? Di cosa c’è bisogno, da parte nostra, per accogliere e sentire in noi Maria Santissima?
Come sia possibile, lo spiega con autorevolezza Padre Stefano Maria Manelli, fondatore dei Frati e delle Suore Francescani dell’Immacolata. Padre Stefano parla di questo nell’articolo La “Presenza” dell’Immacolata nella vita spirituale, pubblicato nella rivista «Immaculata Mediatrix» (n. 2-2013). Nell’ora dell’Incarnazione, Maria Immacolata diviene Madre di Cristo, Capo del Corpo mistico. Allo stesso modo, Maria diventa Madre delle membra del Corpo di cui Cristo è Capo.
Scrive l’Autore nel saggio citato (p. 182):
La presenza viva della Madonna, quindi, in ogni suo figlio, per ogni suo figlio, accanto e attorno ad ogni suo figlio, è un portato diretto e connaturale dell’Incarnazione del Verbo e della Maternità redentiva. Con Cristo, per Cristo e in Cristo, Maria Santissima, resa verginalmente feconda per opera dello Spirito Santo all’Annunciazione, è diventata Madre del Corpo Mistico, e sul Calvario, ai piedi della Croce, è stata proclamata Madre dell’umanità mentre «gridava per le doglie e il travaglio del parto» (Ap 12, 2) nel corredimere – quale Corredentrice con Cristo, unico assoluto Redentore – ogni uomo da trasformare in figlio di Dio.
E in che modo si potrebbe descrivere la presenza della Madonna nei cristiani fedeli? Citiamo dallo stesso scritto di Padre Stefano (p. 198):
La presenza della Madonna nell’anima dei suoi figli, diciamo, è presenza mistica, ossia misteriosa e invisibile, ma personale e reale; ossia, è presenza della persona di Maria Santissima con la sua realtà costitutiva di anima e corpo (che è corpo per sempre spiritualizzato, dal momento della sua Assunzione in Cielo). E’ presenza, dunque, possiamo dire, di unione fisico-mistica completa. La Madonna, di fatto, come è nei Cieli, così è sulla terra, realmente accanto a me, di fronte a me e nella mia anima in grazia di Dio.
Rimane una domanda importante a cui rispondere: di cosa c’è bisogno da parte nostra per accogliere e sentire in noi la Madonna? Infatti, a cosa varrebbe la presenza di Dio o della Madonna in noi, se non potessimo mai sentirla per poterci rivolgere a Loro nel nostro cuore?
Evidentemente, è una questione di amore. Amore donato e ricambiato.
A questo proposito, Padre Stefano chiama a testimonio un altro eccellente Autore, Padre S. Ragazzini, riportando (a pag. 180) un passo della sua opera Maria vita dell’anima:
Tuttavia, lo stesso autore, il padre Ragazzini, lamenta invece, giustamente, l’insensibilità e la superficialità di tante anime in grazia, di cui la maggior parte non è per nulla consapevole di questa preziosa presenza della Madonna che “inabita” nell’anima «e vive come se la Madonna fosse loro completamente estranea – scrive ancora il Ragazzini -, limitandosi ad invocarla e ricordandosi di Lei solo nelle necessità e nei pericoli. La qual cosa non fa certamente meraviglia quando si pensa che, purtroppo, avviene la stessa cosa nei confronti della presenza di Dio nell’anima in grazia».
L’amore, si sa, nasce dalla conoscenza. Dovremmo conoscere sempre più e sempre meglio la Madonna, il suo amore per ciascuno di noi, e le sue virtù, tra le quali si usa mettere in risalto in particolare l’umiltà e la purezza.
La Madonna è anche Madre della purezza. E come può amare Maria Santissima chi non ama la purezza? Chi ad esempio si compiace di mostrare le nudità del proprio corpo o di metterne in risalto le forme? Oppure chi gode di questo sfoggio carnale?
Per andare insieme alla Madonna verso il Trionfo del suo Cuore Immacolato, dobbiamo esserle profondamente devoti e imitarla.
Forse ci rimane uno spazio non rischiarato dall’umiltà e dalla purezza? È ora di fare luce! Invochiamo quindi la Madonna con cuore sincero.

Fonte: lucechesorge.org

I vari gradi dell'esperienza mistica con Maria


SpiritualitàDal libro di ASTI F., Maria Vergine nella vita mistica del credente, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2017, pp. 297-302.



Il teologo Ragazzini delinea le differenti fasi della contemplazione infusa, nella quale alcuni mistici hanno ravvisato la presenza operante della Vergine nel preparare l'anima all'incontro con Dio1. Per contemplazione mistica indichiamo «il modo di orazione nel quale l'anima fa esperienza del divino, esperienza passiva della presenza di Dio o della sua azione divina nell'anima, mediante l'attuazione dei doni dello Spirito Santo»2. Da tale descrizione ci inoltriamo per far emergere l'azione della Vergine nell'orazione mistica come carne del Cristo e trasparenza dello Spirito. Il credente percepisce il suo stato passivo, in cui Dio opera attraverso i doni dello Spirito che riportano l'umanità al suo stato originario. In questa operazione le facoltà interne dell'uomo sono in perfetta collaborazione con la grazia, per cui comprendono ed amano lo stesso oggetto di dilezione. Tutte sono disposte ad accogliere la presenza luminosa di Dio che infonde nuove conoscenze e un nuovo amore che riempie e fortifica tutta la persona umana. Teresa D'Avila descrive tale incontro, mettendo in risalto la sinergia con cui le facoltà operano nei riguardi di Dio. Esse sono elevate dai doni dello Spirito per entrare nel profondo del proprio essere in cui si ritrovano annichilite e attratte da Dio: «L'anima in questo caso rimane così sospesa da sembrare tutta fuori di sé. La volontà ama, la memoria mi pare quasi smarrita, l'intelletto par presente a se stesso, ma non discorre. Dico non discorre, ma se ne sta tutt'attonito per le molte cose che intende, mentre Dio gli fa vedere che con le sue forze è incapace di comprenderle»3leggere...

MARIA E' LA VIA CHE CONDUCE A CRISTO E PER CRISTO ALLA TRINITA'

MARIA NOSTRA VIA ALLA TRINITA' DIVINA
Villaggio Famiglia Mariana 12082 Frabosa Soprana (CN) 1980

«Ogni salutare influsso della beata Vergine verso gli uomini... non impedisce minimamente l'immediato contatto dei credenti con Cristo, anzi lo facilita» (LG. n. 60).
E' vero anche ai giorni nostri «Vedo molti devoti e devote che cercano Gesù Cristo, gli uni per una via e una pratica, gli altri per un'altra; e sovente, dopo che hanno lavorato tutta la notte, possono dire con gli Apostoli: « Benché abbiamo faticato l'intera notte, non abbiamo preso nulla » (Lc. 5, 5). Ma ecco, per la via immacolata di Maria, si lavora di giorno, si lavora in luogo santo e si lavora poco.
Maria è un luogo santo, anzi il Santo dei santi, dove sono formati e modellati i Santi ». (Montfort, Trattato, n. 218).
Come far nostra la via di Maria? Maria è presente nell'anima in grazia Sentiamo ancora il Concilio Vaticano II: « ...per la sua fede ed obbedienza Maria generò sulla terra lo stesso Figlio di Dio... che il Padre ha posto quale primogenito tra molti fratelli (cfr. Rm. 8, 29), cioè tra i fedeli, alla rigenerazione e formazione dei quali essa coopera con amore di madre » (LG. n. 63).
Questa cooperazione materna di Maria, nella rigenerazione e formazione dei figli di Dio, si fonda sulla maternità divina e si spiega con la dottrina del Corpo mistico.leggere...

domingo, 25 de junho de 2017

Don Dolindo Ruotolo. Catechesi e omelie ed opere

OPERE Dl TEOLOGIA, ASCETICA E DI MISTICA
Queste opere sono state definite un vero e raro capolavoro per il rinnovamento delle coscienze secondo lo spirito e gli insegnamenti del Concilio Vaticano II
 Nei raggi della grandezza e della vita sacerdotale - volume di rara finezza per profondità delle meditazioni ivi contenute e per le ispirazioni che ogni sacerdote può trovarvi mentre si accinge all'altare. Memoria dell'alto ufficio che egli si accinge a compiere e invocazione fervente allo Spirito per ricevere la Grazia necessaria alla dignità del divino sacrificio
 La dottrina Cattolica - Il catechismo di don Dolindo è una illustrazione ante litteram della Veritatis Spendor, una esposizione di enunciati della dottrina cattolica incarnati nell'esperienza quotidiana, una confutazione apodittica di tutti gli errori del modernismo, che già condannato da S. Pio X ha utilizzato - poi - i tempi lunghi della estenuazione dottrinale per corrompere la bellezza della Verità nella mistificazione dell'azione politica.
 Dalla Sorgente rivoli di luce - La Sorgente: il Cuore di Gesù. Nella luce di queste meditazioni, P. Dolindo insegna, guida, conforta. Ogni pagina è una speranza, da ogni pagina zampilla la gioia di una scoperta che attira la navicella della vita sulla rotta giusta e sicura dell'esistenza umana.
 Il piccone che scava i brillanti, epistolario. Itinerario di un pastore che scende nella miniera dell'anima che a lui si affida e porta alla luce la pietra preziosa che risplende nella Grazia e nell'amore di Dio
 Riflessioni sul Santo Rosario di Maria

Vangelo secondo Luca

 Slanci di amore a Gesù e a Maria - Elevazioni a Gesù e a Maria, tratte dall'Ufficio e dal Messale per tutte le festività dell'anno. Meditazioni, adorazioni e fervorini.

COLLANE TASCABILI
 Gesù al Cuore del Sacerdote
 Gesù al Cuore della Suora
 Gesù al Cuore della Mamma
 Gesù alla Famiglia
 Le battaglie del Signore
 Fede e Razionalismo

Don Dolindo Ruotolo. Catechesi e omelie


Alcune introvabili omelie e catechesi dalla viva voce di don Dolindo Ruotolo, grande sacerdote morto in concetto di santità, figlio spirituale di padre Pio
Catechesi sulla fede
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla virtù teologale della fede
Catechesi su Maria Santissima, prima parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla grandezza ed eccellenza della Madonna, prima parte
Catechesi su Maria Santissima, seconda parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla grandezza ed eccellenza della Madonna, prima parte
Catechesi sulla preghiera, prima parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sull'importanza e la natura della preghiera cristiana, prima parte
Catechesi sulla preghiera, seconda parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sull'importanza e la natura della preghiera cristiana,seconda parte
Catechesi sul Battesimo
Catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla grandezza del sacramento del Battesimo
Catechesi sulla Domenica e il Vangelo
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo su valore della Domenica e sull'importanza di evangelizzare e testimoniare la fede
Catechesi sulla Madonna, "supersuono d'amore", prima parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla grandezza della Madonna, la grande vincitrice di satana, prima parte
Catechesi sulla Madonna, "supersuono d'amore", seconda parte
Stupenda catechesi di don Dolindo Ruotolo sulla grandezza della Madonna, la grande vincitrice di satana, seconda parte
Fiducia in Dio, penitenza e mortificazione
Omelia di don Dolindo Ruotolo della X Domenica dopo Pentecoste, 3 Agosto 1969 e altre due sue omelie

 Non voglio agitarmi mio Dio
 L'importanza della Vita
 In guardia ! (contro le eresie)
 Perché mi turbo e mi complico?
 La forza della Preghiera
 Preghiere Varie





La Gracia de la Intimidad Mariana

Ciertas almas reciben una vida de unión con María por una gracia especial; a propósito de esta gracia, Neubert, ha reunido varios testimonios muy significativos.

virgenEl P. Chaminade, fundador de los marianistas, escribió: Existe un don de presencia habitual de la Santísima Virgen, como existe un don de presencia habitual de Dios, muy raro, es cierto, pero accesible, sin embargo, por una gran fidelidad. Como explica Neubert, se trata de la unión mística normal y habitual con María.
El venerable L. Cestac. que también tuvo este don decía: No la veo, pero la siento como el caballo siente la mano del jinete que la guía. 
María de Santa Teresa dice también: Esta dulce madre me ha tomado bajo su maternal dirección, igual que la maestra lleva la mano del niño para enseñarle a escribir. Permanece casi sin interrupción ante mi alma, atrayéndome de una manera maravillosamente amable y maternal, sonriéndome, estimulándome, conduciéndome e instruyéndome en el camino del espíritu y en la práctica de la perfección de las virtudes, de suerte que no pierdo un solo instante el gusto de su presencia al lado de la de Dios.
Produce la vida divina por un influjo perceptible de gracias operantes, atentas, fortificantes y solicitantes. La naturaleza del amor estriba en unirse al objeto amado. En este sentido, el amor muy tierno, violento, que abrasa y unifica, conduce el alma que ama a María a vivir con Ella, a fundirse con Ella, a unirse con Ella y conlleva a otros efectos y transformaciones. Así sucedió durante gran parte de la vida de esta sierva de Dios.
Dicen ciertas almas de gran intimidad mariana: Nunca he experimentado la presencia de María en mí, pero sí una presencia muy próxima, lo más próxima posible; y una gran alegría de saberla feliz. Hemos conocido a un santo cartujo que decia: Yo sufro, pero Ella es dichosa.
En un bellísimo articulo ya citado, dice Nicolás, O. P., hablando de un santo religioso, Vayssière: María era el medio universal, la atmósfera misma de su vida espiritual. Ese estado de desprendimiento y de total y purísima unión con Dios, en quien vivía era Ella quien lo creaba en él, quien lo mantenía y quien lo había querido. La Santísima Virgen lo ha hecho todo. Le debo todo, decía a menudo. María había sido la Madre que le exigía el sentimiento de su pequeñez, la dulzura suprema en lo más profundo de su renunciamiento, la fecundidad de su soledad y la inspiradora de su oración. No era consciente de ninguna de las gracias de Dios sin ser consciente, al mismo tiempo tiempo, de la vía por la que éstas le llegaban. No todos los santos se sitúan así en el corazón de la Santísima Virgen como en el centro de su vida espiritual. Para llegar a ello hace falta una luz, una revelación de la Santísima Virgen, que presupone una elección por su parte. Es Ella, decía, quien nos formaEl camino de fidelidad es filial a María consiste en revivir la misma vida de Jesús en Nazaret. El P. Vayssière también decía: Mientras más pequeño se hace uno, mas unido a su madre cuanto más débil y pequeño es … En el Plano divino, la perfección de la vida en María.
Comprendemos aquí las relaciones profundas de la mariología y la vida interior, verdad elemental para todo cristiano; cuando se las escruta y se las pone en práctica.
Texto tomado del libro “La Madre del Salvador” de R. Garrigou-Lagrance editorial “Patmos”
http://fondacio.cl/2016/09/la-gracia-de-la-intimidad-mariana/

sábado, 24 de junho de 2017

Gesù è Amore e a tutti è permesso amare

Questo sito è dedicato alla vicenda umana e spirituale di Giulio Massa; attraverso di lui, di altri contemporanei e di tanti altri nel corso dei secoli, da San Francesco D’Assisi a San Pio da Pietrelcina e Natuzza Evolo – solo per citarne alcuni – Gesù continua a manifestare la sua costante presenza nel Mondo invitando uomini e donne alla conversione per la salvezza delle anime.

Questo sito è dedicato alla vicenda umana e spirituale di Giulio Massa; attraverso di lui, di altri contemporanei e di tanti altri nel corso dei secoli, da San Francesco D’Assisi a San Pio da Pietrelcina e Natuzza Evolo – solo per citarne alcuni – Gesù continua a manifestare la sua costante presenza nel Mondo invitando uomini e donne alla conversione per la salvezza delle anime.

Ogni anno, dal 2001, Giulio Massa, nel periodo della Quaresima, rivive nella sua carne tutti i segni della Passione, fino al Venerdì Santo durante il quale va in Estasi ripercorrendo fisicamente le ultime ore di Vita di Gesù, la Morte, la Resurrezione. Nel tempo, nella sua casa, si sono verificati, e continuano a verificarsi, diversi eventi miracolosi ben descritti nel libro “In cammino con Giulio seguendo Gesù” con foto e testimonianze di sacerdoti, medici e fedeli.

Ogni anno, dal 2001, Giulio Massa, nel periodo della Quaresima, rivive nella sua carne tutti i segni della Passione, fino al Venerdì Santo durante il quale va in Estasi ripercorrendo fisicamente le ultime ore di Vita di Gesù, la Morte, la Resurrezione. Nel tempo, nella sua casa, si sono verificati, e continuano a verificarsi, diversi eventi miracolosi ben descritti nel libro “In cammino con Giulio seguendo Gesù” con foto e testimonianze di sacerdoti, medici e fedeli.


Messaggio di Gesú dato a Giulio Massa
Montecorvino Rovella – 18/02/2017.
Lacrimazione Sangue Crocifisso foto del 10 marzo 2015 - IMG-20150310-WA0028 (1)Care anime mie ardenti, in voi si deve compiere il mio volere.
Vi ho chiamati ad essere strumenti di amore e di pace.
Gli errori sempre ci saranno perché fanno parte della natura umana, ma il riconoscerli e pentirsene fa parte della vita spirituale che tutti gli uomini dovrebbero intraprendere.
Io vi sto mettendo in cammino, non scoraggiatevi se vi ho chiamati da luoghi differenti e lontani, ognuno di voi ha un cammino fatto a sua misura, apparentemente diverso ma che deve fondersi in un unica opera .
Voi state ricevendo tanti doni, vi ho dato tanti segni e presto un altro si manifesterà nella terra lontana dove si usa il linguaggio scelto dalla mia Diletta Madre, alla Cova di Iria ai fanciulli pastorelli.
Piccola Fatima - AvvocatellaTutto quello che state condividendo é per mio espresso volere ed ha una ragione ben precisa.
In questo tempo in questo anno due miei ministri chiamati a questa opera faranno Comunione, uno farà visita all’altro nelle rispettive dimore, questa Comunione sarà la fusione della mia opera che rinnoverà la mia Chiesa.
Anime mie, chi ama ha dei doveri da rispettare.
Il cuore e la mente umani sono balzani e si lasciano attirare da richiami fallaci, ma la legge dell’amore universale che dovrebbe regnare nella mia Chiesa e che io vi sto trasmettendo e che state rispettando, impone regole di amore che sono ben diverse dal pensare umano .
” Chi non é con me é contro di me “.
Vi dirò ancora il da farsi.
Rimanete con me.
Vi benedico in unione al Padre e allo Spirito Santo.
Io sarò sempre con voi ora è sempre vi amo.

Venerdì Santo 22 Aprile 2011, ore 10,00 circa.

Dopo essere rimasto in silenzio per alcuni minuti Giulio riprende a parlare in lingua sconosciuta, stavolta a voce alta, come fosse una supplica (anche stavolta l’unica parola che riconosciamo è “Abbà” (ma in questi giorni, Gennaio 2017, per Grazia del Signore, stiamo avendo le interpretazioni di tutte le manifestazioni in lingua sconosciuta susseguitesi negli anni, ndr) piange e si contorce in preda ai dolori.
Finalmente si cheta, resta a lungo con gli occhi aperti, fissi al cielo, immobile; poi con la testa inizia ad annuire, mentre lacrime miste a sangue gli scendono lungo le guance; gli è apparsa la Madonna e Giulio riprende a parlare, prima flebilmente e poi via via in modo più deciso, riferendo, con parole (che nel libro vengono riportate testalmente) il messaggio che gli ha lasciato:
Giulo e Vergine Maria 14 3 16Gesù ha chiesto molta Penitenza, molta Preghiera, ha detto che i tempi sono maturi;
non si può mettere il suo Amore da parte per dare spazio alle nostre ideologie.
La Madonna insiste affinché ci sia più unione tra coloro che si servono della Sua Presenza.
Chiede unione a coloro che vivono nel Suo Amore.
La Madonna ha detto di non ammettere che ci sia la difficoltà nell’amare, vuole che si entri in un profondo colloquio, proprio perché i tempi sono quelli che sono e ha detto non c’è più tempo di porsi tante domande, non c’è più tempo di riflettere perché mentre si riflette ecco che c’è chi, al nostro fianco, commette qualcosa di ingiusto.
E allora dobbiamo impegnarci, a tutti i costi, per essere una Chiesa unita, noi dobbiamo essere quelle pecorelle che si affidano a quella Chiesa che tiene saldi, uniti, i suoi sacerdoti, i vescovi, il Papa (a seguire il riferimento è a tutto il clero, ndr).
E noi dobbiamo essere quelle sentinelle di Preghiera affinché ci sia sempre più Unione.
Gesù viene incontro a noi e noi dobbiamo accettarlo, non c’è tempo per essere ignoranti; non c’è tempo per … crearci un Gesù tutto nostro.
Gesù è nostro ma non è nella nostra ragione, noi siamo solo chiamati ad obbedire e fare la Sua Volontà.
E allora quando ci inorgogliamo di rappresentare Lui e vogliamo soffocare la Sua Opera … siamo sulla strada sbagliata.
Ecco, la Madonna viene incontro a noi, con la Sua dolcezza, proprio perché noi diventiamo docili;
non dobbiamo vivere nel contrasto ma dobbiamo vivere nell’Unione, nella Concordia.
Non stiamo qui a competere, quando c’è Sapienza di Dio nel cuore … ci sono parole di conversione per i fratelli e allora non possiamo tacere perché il tempo è quello che è.2 dicembre 2016 foto scattata da Mino 2Vivere nella Verità, questo è l’importante.
Non possiamo scherzare con il sangue di Gesù; Lui ogni giorno si fa sacrificio su tutti gli Altari del mondo e allora, se vogliamo essere diffidenti sui tanti gesti di amore che Egli compie attraverso tanti segni ogni giorno, allora siamo diffidenti anche nel Mistero Eucaristico.
Perché se non riusciamo a percepire il Suo Amore vuol dire che non riusciamo a percepire neanche quell’Amore Vero che avviene sull’Altare.
Quando si vive nell’Amore è opera di Dio.

Dopo qualche secondo di silenzio, con gli occhi chiusi e un’espressione sofferente, Giulio riprende a parlare, sempre in estasi, con parole sue:

La Madonna è andata via … preoccupata … e allora spetta a noi, in questo momento, farci avanti e non temere;
se abbiamo deciso di seguire Cristo dobbiamo anche saper accogliere le persecuzioni nel Suo nome.
Allora non apriamo bocca in modo vano ma che ci sia in noi la Sua Luce, perché noi dobbiamo lasciarci trasportare da Lui, perché ognuno di noi ha una chiamata di conversione per il prossimo.
Sentiamoci al sicuro nel Suo cuore, la Madonna ci dice di non temere perché Lei è con noi ad aiutarci, però non chiudiamoci nelle nostre ideologie; Gesù è Amore e a tutti è permesso amare;
non ci sono frontiere, non ci sono diversità nel suo amore, no, il Suo regno è fatto di persone uguali, anime identiche … e allora dobbiamo solo impegnarci ad essere più perseveranti senza cercare di soffocare il prossimo, in particolare quando si opera nell’amore.
Dove c’è amore c’è Gesù e dove c’è Gesù c’è salvezza.

Messaggio della Vergine Maria per mezzo di Giulio Massa.
Macchia di Montecorvino Rovella. 26 Gennaio 2017.

Lacrimazione di sangue della Madonnina
Lacrimazione di sangue della Madonnina, 4 Dicembre 2006, periodo di Avvento, ore 16:35.
Da quel momento l’essudazione di olio dal viso non si è mai interrotta.
Figli miei , le mie mani non si stancano di bussare ai cuori dei peccatori.
Il mio dolore é grande quando trovo indifferenza verso l’amore del mio diletto figlio Gesù.
Chiedo clemenza al Signore per quelli che non lo temono, che non lo amano offendendolo con perseveranza .
Figli miei il mondo non conosce l’Onnipotente non conosce la sua forza, se la conoscesse si vergognerebbe.
Il nome di Dio é immenso; figli miei, dovete riconoscere che é così.
Ascoltatemi miei amati figli, dovete accettare il suo volere, obbedire ai suoi comandamenti.
Vi dico in più che Dio é il nutrimento per le vostre anime, non privatevene.
Gesù Cristo vi raccomanda la perfezione, a voi che vivete nelle perversioni del mondo dico: vomitate i vostri peccati, i vostri pensieri di morte e promettete al Signore di correggere le vostre colpe e di onorare il Suo Nome.
A voi miei figli di buona volontà, v
oi che avete sete di Dio e che vi rendete servi al suo progetto di amore salvifico dico: dimostrate sempre l’amore di Dio, accettando quello che vi chiede, amore e unione fra fratelli; Gesù vi sta unendo dai luoghi più lontani e vi sta rendendo luce di Speranza.
Vi distribuisco il Mio Amore senza limiti, abbiate fiducia nel Mio Cuore Immacolato.

In questi momenti molti desiderano infangare l’opera di Dio, ed io , figli miei, vi dico di ascoltare le Mie parole e farle ascoltare, perché esse rinchiudono un grande insegnamento.
Continuate a camminare ascoltando il mio Cuore di Madre.
Il Signore, come vignaiolo conosce la sua Vigna, come seminatore conosce i suoi semi e come Pastore il Suo gregge.
Vi amo e vi benedico nel nome della Santissima Trinità: Padre + Figlio + e Spirito Santo.

http://www.incamminocongiulio.it/messaggio-della-vergine-maria-per-mezzo-di-giulio-massa/

Livros católicos

Ebook cattolici

Bibbia, Vangeli, Catechismo della Chiesa Cattolica, Storia della Chiesa

Dizionari

Preghiera

Classici Cristiani

  • L'imitazione di Cristo di Tommaso da KempisEPUB MOBI HTML
  • L'imitazione di Maria di Edoardo CiccodicolaEPUB MOBI HTML
  • Trattato della vera devozione a Maria di San Luigi Maria Grignion de MontfortEPUB MOBI HTML
  • Il segreto ammirabile del Santo Rosario di San Luigi Maria Grignion de MontfortEPUB MOBI HTML
  • Il grande segreto per diventare santi di San Luigi Maria Grignion de MontfortEPUB MOBI HTML
  • Le Glorie di Maria di Sant'Alfonso Maria de LiguoriEPUB MOBI HTML
  • Del Gran mezzo della preghiera di Sant'Alfonso Maria de LiguoriEPUB MOBI HTML
  • La necessità della preghiera di Sant'Alfonso Maria de LiguoriEPUB MOBI HTML
  • I racconti di un pellegrino russoEPUB MOBI HTML
  • Filotea di San Giovanni di SalesEPUB MOBI HTML
  • I fioretti di San FrancescoEPUB MOBI HTML
  • Storia di un anima di Santa Teresa di LisieuxEPUB MOBI HTML
  • Esercizi Spirituali di Sant'IgnazioEPUB MOBI HTML
  • Trattato della vita spirituale di San Vincenzo FerreriEPUB MOBI HTML
  • Il castello interiore di Santa Teresa d'AvilaEPUB MOBI HTML
  • La nuvoletta del Carmelo di San Giovanni BoscoEPUB MOBI HTML
  • Maria Ausiliatrice col racconto di alcune grazie di San Giovanni BoscoEPUB MOBI HTML
  • Maraviglie della Madre di Dio di San Giovanni BoscoEPUB MOBI HTML
  • Specchio (o salutazione) della Beata Vergine Maria di Corrado da SassoniaEPUB MOBI HTML
  • E' Gesù che passa di San Josemaría Escrivá de BalaguerEPUB MOBI HTML
  • Opera Omnia - San Francesco d'AssisiEPUB MOBI HTML
  • Opera Omnia - Santa Chiara d'AssisiEPUB MOBI HTML
  • Meditazioni della Beata Madre Teresa di CalcuttaEPUB MOBI HTML
  • Madre Mia quanto sei bellaEPUB MOBI HTML
  • Con Maria la vita è bellaEPUB MOBI HTML
  • Con Maria verso GesùEPUB MOBI HTML
  • Il mio ideale Gesù figlio di Maria di p. Emilio NeubertEPUB MOBI HTML
  • L'anticristo di Vladimir Sergeevic SolovievEPUB MOBI HTML
  • Salita del Monte Carmelo di San Giovanni della CroceEPUB MOBI HTML
  • Maria e la sua armataEPUB MOBI HTML

Biografie di santi, Visioni, Profezie, Rivelazioni

  • La Misericordia Divina nella mia anima - Diario di Santa suor Faustina KowalskaEPUB MOBI HTML
  • L'Araldo del Divino Amore di Santa Gertrude di HelftaEPUB MOBI HTML
  • La vita di Maria della Beata Anna Caterina EmmerickEPUB MOBI HTML
  • La Passione di Nostro Signore della Beata Anna Caterina EmmerickEPUB MOBI HTML
  • Le visioni della Beata Anna Caterina EmmerickEPUB MOBI HTML
  • La Mistica Città di Dio di Suor Maria d'AgredaEPUB MOBI HTML
  • I sogni di San Giovanni BoscoEPUB MOBI HTML
  • Vita di Santa Margherita Maria Alacoque (scritta da lei stessa)EPUB MOBI HTML
  • I primi nove venerdì del mese - la grande promessaEPUB MOBI HTML
  • Diario di Santa Gemma GalganiEPUB MOBI HTML
  • Il diario della Beata Elisabetta Canori MoraEPUB MOBI HTML
  • Il diario mistico di Camilla BraviEPUB MOBI HTML
  • Diario di Louise Marguerite Claret De La ToucheEPUB MOBI HTML
  • Il libro della Grazia speciale - Rivelazioni di Santa Metilde di HackebornEPUB MOBI HTML
  • Le Rivelazioni di Santa Brigida di SveziaEPUB MOBI HTML
  • Amore per amore: diario di Suor Maria Costanza del Sacro CostatoEPUB MOBI HTML
  • Beata Marietta RubattoEPUB MOBI HTML
  • Beato Bartolo LongoEPUB MOBI HTML
  • Colui che parla dal fuoco - Suor Josefa MenendezEPUB MOBI HTML
  • Così lontani, così vicini - Gli angeli nella vita di Santa Gemma GalganiEPUB MOBI HTML
  • Cristo Gesù nella Beata Alexandrina da BalasarEPUB MOBI HTML
  • Il mistero del Sangue di Cristo - Suor Maria Antonietta PrevedelloEPUB MOBI HTML
  • Santa Gertrude Di Helfta di don Giuseppe TomaselliEPUB MOBI HTML
  • Vita della Serva di Dio Edvige CarboniEPUB MOBI HTML
  • Diario di Edvige CarboniEPUB MOBI HTML
  • Rimanete nel mio amore - Suor Benigna Consolata FerreroEPUB MOBI HTML
  • Il Sacro Cuore e il Sacerdozio. Biografia di Madre Luisa Margherita Claret de la ToucheEPUB MOBI HTML
  • Figlia del dolore Madre di amore - Alexandrina Maria da CostaEPUB MOBI HTML
  • Il piccolo nulla - Vita della Beata Maria di Gesu CrocifissoEPUB MOBI HTML
  • Beata Anna Schaffer: Il misterioso quaderno dei sogniEPUB MOBI HTML
  • Beata Chiara bosattaEPUB MOBI HTML
  • Beata Maria Candida dell'EucaristiaEPUB MOBI HTML
  • Fratel Ettore BoschiniEPUB MOBI HTML
  • Il cuore di Gesù al mondo di Suor Maria Consolata BetroneEPUB MOBI HTML
  • Madre Giuseppina BakhitaEPUB MOBI HTML
  • Beata Maria di Gesù Deluil-MartinyEPUB MOBI HTML
  • Serva di Dio Luigina SinapiEPUB MOBI HTML
  • Marie-Julie JahennyEPUB MOBI HTML
  • Marie Le ValleesEPUB MOBI HTML
  • I SS. Cuori di Gesù e di Maria. La salvezza del mondo, le loro apparizioni, promesse e richiesteEPUB MOBI HTML
  • La testimonianza di Gloria PoloEPUB MOBI HTML
  • Chiara Luce BadanoEPUB MOBI HTML
  • Madre Carolina VenturellaEPUB MOBI HTML
  • Madre SperanzaEPUB MOBI HTML

Novissimi

Patristica

  • Scritti dei primi cristiani (Didachè, Lettera a Diogneto, Papia di Gerapoli)EPUB MOBI HTML
  • I padri apostolici (S.Clemente Romano,S.Ignazio di Antiochia,Il Pastore d'Erma, S.Policarpo di Smirne)EPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: Scritti di Sant'AgostinoEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: Sant'Agostino, la città di DioEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: Sant'Agostino, le confessioniEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: Clemente Alessandrino,Sant'Ambrogio, Sant'Anselmo, San Benedetto,San Cirillo di GerusalemmeEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: San Giustino, San Leone Magno, Origene, Cirillo d'Alessandria, San Basilio, Atenagora di Atene, Rufino di Aquileia,Guigo il CertosinoEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: San Giovanni CrisostomoEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: San Gregorio di NissaEPUB MOBI HTML
  • I padri della chiesa: Quinto Settimio Fiorente TertullianoEPUB MOBI HTML
  • I padri del deserto: Evagrio Pontico, Sant'Antonio AbateEPUB MOBI HTML
  • I padri esicasti : La preghiera del Cuore,Gregorio il sinaita,Niceforo il solitario, San Barsanufio e Giovanni, Pseudo MacarioEPUB MOBI HTML

Sacramenti e vita cristiana

Altri libri

  • La Divina Commedia (Inferno, Purgatorio, Paradiso) di Dante AlighieriEPUB MOBI HTML
  • La storia d'Italia di San Giovanni BoscoEPUB MOBI HTML
  • I testimoni di Geova di Don Vigilio Covi